Coral beach

COSA VEDERE SULL’ISOLA DI SKYE: UN VIAGGIO TRA NATURA E WHISKY

Come si fa ad andare in Scozia e non dedicare qualche giorno alla verdissima e magica isola? Scopriremo insieme cosa vedere sull’isola di Skye, la più grande delle Ebridi Interne, è probabilmente l’isola più frequentata dai turisti, ma non per questo ha perso il suo fascino.

Alcune premesse importanti

Prima di iniziare raccontandovi cosa vedere sull’isola di Skye e quali sono i luoghi che noi abbiamo visitato, vorrei fare alcune premesse.

Premessa n.1: per godersi appieno delle meraviglie che Skye può regalare, noleggiate un’auto! È possibile utilizzare i mezzi di trasporto pubblici, è vero, ma non sono molto ben organizzati in termini di orari e soprattutto, ovviamente, non raggiungono le località meno battute dal turismo.

Non fatevi prendere dall’ansia della guida a sinistra. Inizialmente è strano, lo ammetto, ma vi basteranno due orette per abituarvi! Al momento del noleggio, richiedete una macchina con cambio automatico: sarà molto piú semplice guidare.

Premessa n.2: non è possibile visitare l’isola di Skye in un solo giorno. Oltre al fatto che macinereste un sacco di km, non vedrete praticamente nulla, se non dal vostro finestrino. Come per tutti i posti, più giorni hai a disposizione meglio è, ma si sa, a volte il tempo non è proprio il nostro migliore amico.

Noi abbiamo visitato Skye in 2 giorni e mezzo. Ci sono bastati per fare un bel giro; se avete a disposizione 3-4 giorni, è perfetto!

Cosa vedere sull’isola di Skye in due giorni

PORTREE

Cosa vedere sull'isola di Skye: Portree, la città più grande dell'isola di Skye.

È la città più grande dell’isola di Skye, nonché base d’appoggio principale per girarla in lungo e in largo. Anche noi abbiamo deciso di dormire in questa città, in un ostello a due passi dal centro: piccolino e accogliente, ci sono locali, supermercati, alberghi e tutto quello di cui si può aver bisogno. Verso sera ci piaceva fare una passeggiata lungo il porticciolo, a fianco di queste casette colorate, simboli di Portree: con le luci del tramonto c’era un’atmosfera davvero magica.

OLD MAN OF STORR

Cosa vedere sull'isola di Skye: il paesaggio che offre l'Old Man of Storr, famosa "attrazione" dell'isola di Skye.

È una formazione rocciosa alta circa 50 metri, che si trova a nord di Portree. Per raggiungerla, potete percorrere un trekking panoramico molto bello di circa 50 minuti: il sentiero è ripido ma la vista vale assolutamente lo sforzo!

Il percorso per arrivare all'Old Man of Storr.

Sulla strada principale c’è un parcheggio a pagamento, che dista più o meno 10 minuti da Portree. Quando siamo arrivati noi, però, era pieno quindi siamo tornati un po’ indietro (verso la città) e abbiamo lasciato l’auto lungo la strada. Siamo risaliti a piedi verso il parcheggio principale, dove a sinistra parte il percorso che porta fino in cima.

DUNVEGAN CASTLE

Dunvegan Castle, il famoso castello che si trova sull'isola di Skye.

Se siete degli appassionati di castelli e nel vostro viaggio in Scozia non ve ne siete persi nemmeno uno, allora dovrete aggiungere alla lista anche il Dunvegan. Vi dico la verità: è super iper turistico! Voi direte: ma scusa, Ciarly, quale castello non lo è? Avete ragione, ma questo secondo me lo è particolarmente.

Complice, forse, anche i numerosi servizi offerti: ampio parcheggio gratuito, shop di souvenir all’ingresso, ristorante/bar, e i differenti pacchetti che si possono trovare: infatti, non solo si può visitare l’interno del castello, ma anche i giardini e vengono organizzate pure delle uscite in barca per avvistare le foche. Inoltre, se avete dei bambini, per loro hanno pensato ad un gioco divertente, una specie di caccia al tesoro…

CORAL BEACHES

Cosa vedere sull'isola di Skye: le Coral Beaches non possono mancare (sabbie bianche e mare cristallino).
Il panorama che si può osservare da una collina delle Coral Beaches.

No, non sono andata ai Caraibi, anche se a vedere questi colori, potrebbe sembrare. A circa 45 minuti di auto dopo l’ingresso del Dunvegan Castle vi è una stradina, al termine della quale si può imboccare un facile sentiero che porta dritti dritti a questa meraviglia. Abbiamo fatto una bellissima passeggiata sulla spiaggia: andandoci al mattino abbastanza presto (verso le 9) c’eravamo solo noi e il rumore del mare.

C’è un piccolo parcheggio all’inizio del sentiero: nei weekend e in alta stagione si riempie alla velocità della luce, quindi andarci ad un orario tattico conviene sia per riuscire a trovare posto che per godersi il panorama in solitudine.

Questo, secondo me, è il posto perfetto per accamparsi con una tenda: se ne avete una con voi, fate campeggio libero qui, sicuramente non ve ne pentirete! (Ma mi raccomando, rispettate la natura intorno a voi!)

KILT ROCK

Ti è piaciuto l’articolo? Salvalo su Pinterest!

Copertina Pinterest cosa vedere sull'isola di Skye- Kilt Rock.

Sulla strada che prosegue dal parcheggio dell’Old Man of Storr, dopo qualche km, abbiamo trovato sulla destra le indicazioni per Kilt Rock. Dopo aver lasciato l’auto nel parcheggio, ci siamo armati di macchina fotografica e siamo andati a goderci questo fantastico paesaggio. Noi ci siamo capitati per caso al tramonto. Luce incantevole, pochi turisti.

NEISTPOINT LIGHTHOUSE

Cosa vedere sull'isola di Skye: sicuramente le scogliere a Neist Point.

Dal Dunvegan Castle prendete la B884 e dirigetevi verso ovest. In circa 30-40 minuti arriverete alle maestose scogliere di Waterstein Head.

Una passeggiata tra le scogliere di Neispoint.

I capelli vi verranno scompigliati dal forte vento ma vi garantisco che potrete respirare un’aria che sa di libertà. Ovunque ci giravamo c’erano dei paesaggi mozzafiato ad osservarci. Abbiamo fatto un pic nic sulla cima di una scogliera, con il sole che bruciava sopra di noi e in lontananza la vista delle Ebridi Esterne.

Il faro di Neist Point e il bellissimo panorama che si può osservare sono cose da vedere assolutamente sull'isola di Skye.

Abbiamo parcheggiato l’auto (per fortuna il parcheggio è grande, perché come potete immaginare questo posto è molto frequentato) e siamo scesi verso il faro. Il primo pezzo della camminata è delimitato da numerosi gradini, poi abbiamo seguito il sentiero tracciato attraverso una passeggiata molto piacevole.

THE FAIRY POOLS

Le Fairy Pools sull'isola di Skye.

A circa 35 minuti di macchina a sud-ovest di Portree ci sono le piscine delle fate, delle piccole piscine naturali immerse nel verde. Vi dico la verità, siamo andati perché sul web avevamo trovato delle foto meravigliose e davvero tanti commenti entusiasti e positivi.

Vi dirò, io ne sono rimasta un po’ delusa. A parte la fila per entrare nel parcheggio (5 sterline), ma ci sta, sapevamo fosse un posto molto turistico. Iniziamo il nostro cammino nella direzione delle pools della durata di circa 30 minuti.

Arrivati sul posto ci siamo subito resi conto che non erano altro che delle piccole pozze d’acqua create da un ruscello; ahimé, io mi aspettavo qualcosa di più “maestoso”. Insomma, non voglio essere drastica, ma se siete appassionati di montagna e di natura, sicuramente avrete visto di meglio nella vostra vita.

L’acqua è freddissima, ma diverse persone vi facevano il bagno. Il momento più bello? Quando un bambino non smetteva di strillare, suo padre l’ha preso in braccio e… l’ha buttato dentro!

TALISKER DISTILLERY

Vuoi andare sull’isola di Skye e non fermarti nella sua famosa distilleria?

Cosa vedere sull'isola di Skye: sicuramente la distilleria Talisker (nella foto: ingresso distilleria)

Nonostante io non me ne intenda molto di whisky devo dire che la visita guidata è stata piuttosto interessante. Noi abbiamo scelto il Classic tour (ma ce ne sono altri) e in circa 45 minuti la guida ci ha mostrato come avviene la produzione del whisky, spiegandoci i vari processi di fermentazione, distillazione, maturazione…

Processi di  produzione del whisky all'interno della distilleria Talisker.

Se avete già in mente di voler visitare la distilleria, vi consiglio di prenotare da casa. Noi abbiamo deciso un pó all’ultimo, dunque siamo andati là senza prenotare. Abbiamo dovuto aspettare circa un’oretta perché i tour, ovviamente, iniziano ad orari prestabiliti.

Comunque, se anche a voi toccherà aspettare qualche minuto, di fronte alla Talisker c’è un piccolo cafè.

Attenzione: la visita guidata è interamente in inglese, quindi per capirci qualcosa dovete masticarlo abbastanza bene! In effetti mi sono chiesta come mai non mettano a disposizione delle audio guida… Al termine del tour, abbiamo avuto la possibilità di fare un assaggio gratuito!

Assaggio finale di whisky alla Talisker Distillery, sull'isola di Skye.

Quindi ragazzi, queste sono state le principali attrattive che abbiamo visitato e che vi consigliamo di vedere sull’isola di Skye. Come detto prima, ci sarebbe tanto altro da vedere, ma purtroppo il tempo a volte è tiranno.

 Voi cosa ne pensate? Vi è venuta voglia di partire?

Ciarly

Link utili e costi

  • Biglietti Talisker Distillery: www.malts.com Classic Tour adulto: £10.
    Whisky and Chocolate adulto: £30.
    Talisker Masterclass adulto: £45.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

2 commenti su “COSA VEDERE SULL’ISOLA DI SKYE: UN VIAGGIO TRA NATURA E WHISKY

  1. Sono stata a Sky in mezza giornata… orrore. Hai perfettamente ragione in pratica non ho visto nulla di tutte le bellezze che racconti così bene nel tuo articolo. Siccome ho proprio voglia di tornare in Scozia, questa volta cerco di programmare almeno tre giorni in questo posto meraviglioso e scozzese fino al midollo!

    1. Si Antonella, secondo me bisognerebbe trascorrere almeno 2 giorni sull’isola di Skype, 3 ancora meglio! Altrimenti si rischia di fare tante ore di auto per nulla..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto